//www.shinystat.com/cgi-bin/shinystat.cgi?USER=thefashionlover

Displaying items by tag: iorestoacasa

Here is the letter that Giorgio Armani wrote to WWD magazine, in which he talks about how fashion, due to the coronavirus, must change to give a concrete and powerful sense to a world that ran too quickly and without a precise direction.

"...The current emergency, on the other hand, shows that a careful and intelligent slowdown is the only way out, a road that will finally bring value back to our work and that will make final customers perceive its true importance and value.
The decline of the fashion system as we know it began when the luxury segment adopted the operating methods of fast fashion, mimicking the latter’s endless delivery cycle in the hope of selling more, yet forgetting that luxury takes time, to be achieved and to be appreciated. Luxury cannot and must not be fast. It makes no sense for one of my jackets or suits to live in the shop for three weeks before becoming obsolete, replaced by new goods that are not too different
I don’t work like that, and I find it immoral to do so. I have always believed in an idea of ​​timeless elegance, which is not only a precise aesthetic code, but also an approach to the design and making of garments that suggests a way of buying them: to make them last. For the same reason, I find it absurd that, in the middle of winter, one can only find linen dresses in the shops and alpaca coats in the summer, for the simple reason that the desire to purchase must be satisfied immediately.

Who buys an item to put it in the closet waiting for the right season? None or just a few, I believe. But this, driven by department stores, has become the dominant mind-set, which I think is wrong and needs to change.

This crisis is an opportunity to slow down and realign everything; to define a more meaningful landscape. I have been working with my teams for three weeks so that, after the lockdown, the summer collections will remain in the boutiques at least until the beginning of September, as it is natural. And so we will do from now on.

This crisis is also an opportunity to restore value to authenticity: Enough with fashion as pure communication, enough with cruise shows around the world to present mild ideas and entertain with grandiose shows that today seem a bit inappropriate, and even a tad vulgar — enormous but ultimately meaningless wastes of money. Special events should happen for special occasions, not as a routine.

The moment we are going through is turbulent, but it also offers us the unique opportunity to fix what is wrong, to regain a more human dimension. It’s nice to see that in this sense we are all united.

For retail this will be an important stress test. I want to send my heartfelt encouragement to the American fashion operators for the difficult weeks they will face ahead. United, we will make it. But we have to be united and operate in unison: This is perhaps the most important lesson we can learn from this crisis"

***

Ecco la lettera che Giorgio Armani ha scritto al magazine WWD, nella quale parla di come la moda, a causa del coronavirus, debba cambiare per dare un senso concreto e potente ad un mondo che correva troppo in fretta e senza una direzione ben precisa.

".... L'attuale emergenza, d'altra parte, mostra che un attento e intelligente rallentamento è l'unica via d'uscita, una strada che alla fine riporterà valore al nostro lavoro e che farà percepire ai clienti finali la sua vera importanza e valore. Il declino del sistema moda come sappiamo è iniziato quando il segmento del lusso ha adottato i metodi operativi della moda veloce, imitando il ciclo di consegna senza fine di quest'ultimo nella speranza di vendere di più, ma dimenticando che il lusso richiede tempo, per essere raggiunto e apprezzato . Il lusso non può e non deve essere veloce. Non ha senso che una delle mie giacche o tute viva nel negozio per tre settimane prima di diventare obsoleta, sostituita da nuovi prodotti non troppo diversi
Non lavoro così e trovo immorale farlo. Ho sempre creduto in un'idea di eleganza senza tempo, che non è solo un preciso codice estetico, ma anche un approccio al design e alla realizzazione di capi che suggerisce un modo di acquistarli: farli durare. Per lo stesso motivo, trovo assurdo che, nel bel mezzo dell'inverno, si possano trovare abiti di lino nei negozi e cappotti di alpaca in estate, per il semplice motivo che il desiderio di acquistare deve essere soddisfatto immediatamente.

Chi acquista un oggetto per metterlo nell'armadio in attesa della stagione giusta? Nessuno o solo pochi, credo. Ma questo, guidato dai grandi magazzini, è diventato la mentalità dominante, che penso sia sbagliata e che debba cambiare.

Questa crisi è un'opportunità per rallentare e riallineare tutto; per definire un paesaggio più significativo. Lavoro con i miei team da tre settimane in modo che, dopo il blocco, le collezioni estive rimarranno nelle boutique almeno fino all'inizio di settembre, come è naturale. E così faremo d'ora in poi.

Questa crisi è anche un'opportunità per restituire valore all'autenticità: abbastanza con la moda come pura comunicazione, abbastanza con le crociere in giro per il mondo per presentare idee miti e intrattenere con spettacoli grandiosi che oggi sembrano un po 'inappropriati, e anche un po' volgari - enormi ma infine sprechi di denaro insignificanti. Eventi speciali dovrebbero accadere per occasioni speciali, non come una routine.

Il momento che stiamo attraversando è turbolento, ma ci offre anche l'opportunità unica di riparare ciò che è sbagliato, di riguadagnare una dimensione più umana. È bello vedere che in questo senso siamo tutti uniti.

Per la vendita al dettaglio questo sarà un importante stress test. Voglio inviare il mio sincero incoraggiamento agli operatori di moda americani per le settimane difficili che dovranno affrontare. Uniti, ce la faremo. Ma dobbiamo essere uniti e operare all'unisono: questa è forse la lezione più importante che possiamo imparare da questa crisi"

Wishing You A Fab And Styish Day

 

 

 

Published in Fashion
Friday, 03 April 2020 16:37

#iorestoacasa - Sergio Rossi has died

Sergio Rossi, one of the most influential luxury shoe designers of the 20th century, has died at the age of 84, due Covid-19, after being hospitalised several days ago,
“Sergio Rossi was a master, and it is my great honour to have met him and gotten to present him the archive earlier this year. His vision and approach will remain our guide in the growth of the brand and the business.”, wrote Sergio Rossi Group Chief Executive Riccardo Sciutto in a statement.
Rossi began selling artisan-crafted women’s footwear bearing his own name in 1968.

He was famous for his sophisticated style.
In 1999, Sergio Rossi was acquired by Gucci Group, which later merged with parent PPR, now Kering, which sold the brand to Italian private equity firm Investindustrial in 2015 after struggling to turn the business around.
Now the brand includes men’s footwear, bags and accessories.

***
Sergio Rossi, uno dei più influenti designer di scarpe di lusso del 20 ° secolo, è morto all'età di 84 anni, a causa del Covid-19, dopo essere stato ricoverato in ospedale diversi giorni fa,
“Sergio Rossi è stato un maestro ed è per me un grande onore averlo incontrato e avergli presentato l'archivio all'inizio di quest'anno. La sua visione e il suo approccio rimarranno la nostra guida nella crescita del marchio e del business. ”, ha scritto l'amministratore delegato del Gruppo Sergio Rossi Riccardo Sciutto in una nota.
Rossi iniziò a vendere calzature artigianali da donna con il proprio nome nel 1968.

Era famoso per il suo stile sofisticato.
Nel 1999, Sergio Rossi è stato acquisito dal Gruppo Gucci, che in seguito si è fuso con la società madre PPR, ora chiamata Kering, che ha venduto il marchio alla società di private equity italiana Investindustrial nel 2015.
Ora il marchio comprende calzature, borse e accessori da uomo.

Wishing You A Fab And Styish Day

Published in Fashion

Camera Nazionale della Moda Italiana, thanks to extraordinary contributions made by its members, is channelling 3 million euros into “Italia, we are with you ”, a major solidarity project created by the Associates of CNMI and open to all Brands and Associations of the Fashion Industry.

It will possible to donate ventilators and other required equipment to all the hospitals in need.

Download the press release to find out more: ITALIA WE ARE WITH YOU

***

La Camera Nazionale della Moda Italiana, grazie agli straordinari contributi dei suoi associati e di tutti i marchi e le associazioni presenti nel settore moda, sta incanalando ben 3 milioni di euro nel progetto di solidarietà chiamato  "Italia, siamo con te"

Sarà possibile donare ventilatori e altre attrezzature necessarie a tutti gli ospedali in difficoltà.

Per avere maggiori info è possibile scarica il comunicato stampa: ITALIA SIAMO CON TE

Wishing You A Fab And Styish Day

 

 

Published in Fashion

The great Apulian photographer, Giampaolo Sgura loves his/my Puglia and launches an initiative titled “Prints for Good” to help our hospitals where doctors and nurses fight an invisible enemy every day.
18 limited edition prints where all the proceeds will be donated.

Each of us can play a small part in this tragic period. We like Giampaolo Sgura's initiative because it moves the consciences (and the wallet) of those who are luckier and love fashion.
Thank you.
Choose your favorite print and buy it!

#iorestoacasa #stayhome

***
Il grande fotografo pugliese, Giampaolo Sgura ama la sua/mia Puglia e lancia un'iniziativa intitolata "Stampe per il bene" per aiutare i nostri ospedali in cui medici e infermieri combattono ogni giorno un nemico invisibile. 

Ognuno di noi può fare una piccola parte in questo periodo così tragico. L'iniziativa di Giampaolo Sgura ci piace molto perchè smuove le coscienze (e il portafoglio) di chi è più fortunato e ama la moda. 


18 stampe in edizione limitata in cui proventi saranno completamente donati.
Scegli la tua stampa preferita e acquistala!

#iorestoacasa #stayhome

 

https://www.printsforgood.org/

 

 Wishing You A Fab And Styish Day

 

Published in Fashion
Monday, 16 March 2020 10:10

#iorestoacasa - My Italy is beautiful

Buongiorno!!! This Italy, made of orecchiette (a typical Apulian pasta) is the most beautiful ever! Maybe its author is a young Italian girl from Martina Franca.

#iorestoacasa #andràtuttobene

***

Buongiorno!!! Questa Italia, fatta di orecchiette (una tipica pasta pugliese) è la più bella di sempre! Forse il suo autore è una giovane ragazza italiana di Martina Franca.

#iorestoacasa #andràtuttobene

Wishing You A Fab And Styish Day

Published in Lifestyle

Instagram

The Fashion Lover New

 

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Designed By Capera.it